È il Basilicata Nuoto 2000 a farla da padrone alla Vitale: il Circolo Nautico Salerno cade sotto i colpi di Calí e Campese e cede il bottino dei tre punti al team lucano.
Brutta prestazione e sconfitta, se possiamo dirla tutta, meritata dalla formazione di mister Grieco, che scende in acqua scarica, con poca voglia e senza quella grinta giusta che avrebbe potuto fare la differenza sul sodalizio basilisco.
I giallo-blu non riescono ad imporre il proprio ritmo alla partita, sono poco attenti in fase difensiva e sembra quasi che abbiano paura di finalizzare a rete una volta giunti a tu per tu con il portiere avversario.
Festa quindi rimandata per Parrilli e compagni che, dopo il punto strappato all’Ischia, continuano ad inseguire la prima vittoria in campionato.
Match che si rivela da subito equilibrato: il Basilicata passa in vantaggio con Campese, che ha anche la possibilità di raddoppiare su un rigore egregiamente guadagnato da Calí: il numero undici si presenta sulla linea dei cinque metri, ma Ingrosso è agile nel vanificare l’ottima opportunità della squadra allenata da mister Bruschini, che avrebbe potuto infliggere un break importante già a pochi minuti dall’inizio dell’incontro.
Goal mancato, goal subito: ci pensa Sicignano in controfuga a riportare il risultato in parità.
È nuovamente il team bianco-verde a trovare il vantaggio: Di Palma trafigge Ingrosso in superiorità numerica poi ancora una volta Campese va a rete firmando la sua doppietta di giornata, permettendo ai suoi di distaccarsi dall’ormai inseguitore Circolo.
I ragazzi di mister Grieco non ci stanno e accorciano prima le distanze con Barberisi, che finalizza un rigore guadagnato da Mancone, poi ci pensa Santoro con una sassata dalla distanza a riportare i suoi nuovamente sul punteggio di parità.
Bisogna attendere il terzo parziale affinché il sodalizio del presidente Giarletta passi per la prima volta in vantaggio: Parrilli è pescato da Ingrosso in controfuga e non sbaglia a tu per tu con il portiere.
È a questo punto che si verifica l’occasione più ghiotta per i salernitani di mettere una seria ipoteca sul risultato finale: viene espulso per proteste Matteo Calí e, in una situazione di doppio “uomo in più” per la formazione allenata da coach Grieco, Barberisi segna il goal del +2: suona la sirena al momento del tiro e l’arbitro annulla il goal che forse avrebbe potuto indirizzare il match in maniera differente.
Cala ulteriormente l’attenzione e l’accortezza in acqua dei giallo-blu: Calí, lasciato troppe volte libero di andare al tiro, mette a segno una tripletta, poi chiude definitivamente la partita su rigore a pochi minuti dalla fine. Inutili le reti di Mancone e Sicignano che rendono meno pesante il risultato, ma di certo non meno amaro.
«Abbiamo giocato veramente male, peggio di così non potevamo», dice un rammaricato mister Grieco al termine della partita, «Sapevo che avremmo potuto avere delle difficoltà, ma speravo che sul ritmo potessimo fare qualcosa in più. Non ci siamo stati con la testa dall’inizio alla fine, quindi il risultato è giusto che sia quello maturato in acqua.»
CIRCOLO NAUTICO SALERNO 6 – 8 BASILICATA NUOTO 2000
(1-1; 2-2; 1-3; 2-2)
Circolo Nautico Salerno: Ingrosso, Autuori, Piccolo, Fortunato, Sicignano (1), Santoro (1), Albano, Barberisi (2), Borza, De Rosa, Lupo, Parrilli (1), Mancone (1). All. Mario Grieco.
Superiorità numeriche: 2/7 + 2 rig. di cui uno messo a segno da Barberisi e uno mancato da Lupo.
Basilicata Nuoto 2000: Cozzolino, Di Palma (1), Orlandino, Bernardis, Napolitano, Cantarella, Riccitiello, Calì M., Sciubba, Taurisano, Campese (3), Calì M. (4), Vaccaro. All. Bruschini.
Foto: Salerno Sport 24
#CircoloNauticoSalerno #CNS #BasilicataNuoto2000 #SerieB

TRAILER DELLA PARTITA